Un Regno Colorato

Il Cilento, da sempre fonte d’ispirazione per poeti e cantori e Patrimonio Unesco dell'Umanità, è stato la cornice perfetta per ideare questo grande giardino.
‘Grande’ come il desiderio dei proprietari di avere uno spazio unico e riservato, dove godere dei piaceri del vivere in famiglia. Il punto di partenza del concept progettuale è stato articolare il grande spazio pianeggiante in un susseguirsi d’incantevoli “stanze”, ognuna con una spiccata identità. Aree relax, zone per il pranzo o la conversazione, ombreggiate da pergolati con vecchie viti o profumate rose, lunghi filari di aranci, limoni e lavande ci portano fino al boschetto di tamarici o al giardino delle ortensie in un crescente tripudio di colori e profumi passando per l’orto-giardino. Caratterizzato da moduli quadrati in Cor-ten, ricorda la geometria tipica del giardino all’italiana ma, scendendo qualche gradino, il nostro sguardo si perde in un paradiso dalle forme fluide ed armoniose. Questo giardino è una perfetta sintesi tra naturalezza, eleganza e rigore, un regno colorato dalle molteplici fioriture dove muoversi è un piacere per i nostri sensi.

 

ozio_gallery_nano

 

Un angolo di paradiso

Un piccolo angolo di paradiso molto vissuto e amato dai proprietari, immerso in un panorama mozzafiato con lo sguardo che si spinge fino agli azzurri monti Sibillini.
Una parte decisiva dello sviluppo progettuale è stata la sistemazione del terreno con l’ideazione di piccole terrazze, raccordate da balze, muretti in pietra, gradini, percorsi e palizzate in legno di castagno. In posizione centrale, su un terreno della superficie di 2100 mq caratterizzati da un’accentuata pendenza, è ubicata l’abitazione, un casolare in pietra perfetto trait d’union tra il giardino panoramico da un lato e il piccolo orto dall’altro. Qui geometriche aiuole rialzate con tavole di castagno, scandiscono lo spazio e traboccano di ortaggi stagionali, alternati a succulente varietà di fragole. Tra il profumo di salvie, timi e rosmarini, due piacevoli aree di sosta dove fare colazione o leggere un buon libro.
Un romantico percorso in ghiaia e pietra ci invita a scoprire, tra le deliziose fioriture degli anemoni, l’altra parte del giardino proiettata su un panorama immenso. Dopo una sosta al punto belvedere, in un crescendo di emozioni e sensazioni, si scende verso valle inebriati dai colori e profumi delle fioriture fino al grande decking arredato con salotti e una grande vasca idromassaggio. Quale scenografia migliore, per rilassarsi dopo una giornata di lavoro e godere al meglio di uno dei più bei tramonti che un territorio collinare, come le Marche, sa offrire?

 

ozio_gallery_nano

 

Relais Villa Anitori

Immerso in un parco secolare di vecchi pini e querce, in magnifica posizione panoramica verso il mare, sorge il Relais Villa Anitori. L’antico casale, che parla di ricordi e memorie, è stato ristrutturato e portato a nuovo lustro con l’inserimento di qualche tocco moderno.
Il mix tra vecchio e nuovo lo troviamo anche nel giardino. Dove finisce il parco secolare, le fioriture di candide rose, gaure, agapanti ed essenze profumate e da bacca, si mettono in mostra su una parete di sempreverdi. Una ricca e articolata piantumazione è lo sfondo per eventi unici ed esclusivi da sogno.
La piscina, con i suoi materiali e le sue forme, è il massimo della modernità che ben si contrappone e armonizza allo sfondo dato dal casolare.
Dietro di esso, accedendo da una scala esterna o dalle lussuose suite della villa, vi è una grande terrazza. Un giardino pensile dove gustare una buona colazione o sorseggiare del buon vino, tra arbusti, melograni e nuvole vaporose di graminacee che, grazie al loro movimento sinuoso, accompagnano il nostro sguardo nella vastità dell’orizzonte fino a sfiorare le dolci onde del mare.

 

ozio_gallery_nano

 

Il progetto del giardino è caratterizzato da una tessitura contemporanea con zone su differenti livelli, adattandosi alla pendenza del luogo, al paesaggio circostante, all’architettura del complesso abitativo cui il giardino fa da cornice. La felice intuizione è stata quella di indirizzare lo sguardo attraverso una successio-ne di prospettive con linee e punti focali interpretati al meglio da materiali diversi, dal legno all’acqua, alla pietra, al corten. Tutt’intorno, la ricca vegetazione disposta su differenti livelli di altezza alleggerisce la for-te presenza materica con uno stile semplice ma ricco d’intensità e gradazioni. In questo si legano un sus-seguirsi di situazioni indipendenti con ambienti accoglienti per essere vissuti con tutti i sensi. Un giardino di 8500 mq da guardare e vivere nei vari momenti della giornata, che cambia volto con il passare delle sta-gioni quando il gioco dorato della luce tra le sottili spighe delle graminacee ne accende i colori, sottolinea tessiture e ci fa respirare a ogni passo l’armonia di una serena bellezza.

 

ozio_gallery_nano

 

sambuco

"Il Sambuco" è un luogo esclusivo dove rilassarsi, accolti dalla gentilezza di Eugenio e Noemi. La dimora tornata alla sua originale bellezza, si apre su un movimentato giardino. Più livelli degradano dolcemente in un panorama sconfinato, incorniciato da arbusti, piccoli alberi, aromi e profumi. Un sottile gioco cromatico ha guidato ogni scelta: arredi, materiali e vegetazione, con forme e colori mai chiassosi, caratterizzano le diverse zone del giardino. Mistero e sorpresa ci guidano alla scoperta della composizione, informale e fluida. Sul tetto del garage interrato, un giardino pensile ci accoglie per un gustoso breakfast tra melograni e piante aromatiche, poi ampi pergolati dove sostare o pranzare riparati dal sole. Per rinfrescarsi, tra sfumature riflesse di foglie e fiori, una splendida piscina a sfioro, poi ampi prati su cui rilassarsi o giocare e, seguendo un piccolo percorso in pietra, arrivare al piccolo orto dal disegno geometrico.

 

ozio_gallery_nano

 

Olivi secolari…i protagonisti

Antichi olivi e svettanti cipressi scandiscono la corte colonica di una dimora padronale ed i suoi annessi, tutti attentamente restaurati. Ogni scelta è calibrata nel rispetto del genius loci, dello stile di vita e delle esigenze del proprietario, coniugando l’esterno con l’interno dell’abitazione. I toni dei grigi e dei verdi esaltano il cotto e la pietra, i materiali tradizionali utilizzati, e costituiscono la trama per episodi di colore o per ampi schemi di foglie dalle diverse tessiture.
La varietà di forme delle piante, del fogliame e delle fioriture, definiscono l’atmosfera del giardino: una delicata trama di toni pastello con sfumature e tonalità sottili esaltano, tra giochi di luce e ombre, le minute differenze nella consistenza e nella foggia delle foglie. Ampi pergolati, una terrazza panoramica, aree pavimentate con comode sedute sono l’ideale per godere tutti gli spazi in ogni stagione. Un’elegante piscina rettangolare dialoga fra le dolci forme del paesaggio e l’architettura delle strutture. La vegetazione riveste questo angolo di giardino come un abito in continua evoluzione. Allori, corbezzoli, osmanti e filliree, costituiscono lo sfondo ideale per gruppi di piccoli arbusti dall’intenso profumo che catturano lo sguardo e stimolano i nostri sensi.

 

ozio_gallery_nano

 

Un giardino senza confini

Un giardino con un "cuore naturale" organizzato su più livelli che si perdono nell'ordinato patchwork di verdi che segnano le colture tipiche della zona. L'architettura del giardino è un sapiente gioco di linee, ora rettilinee ora fluide disegnate da pergolati, piccoli muretti e percorsi dove muoversi in libertà e ascoltare i profumi della natura. Gelsi, peri e meli da fiore, punteggiano le bordure informali giocate sui colori nei toni pastello: dal rosa pallido all'indaco, dall'azzurro al blu, stemperati dal bianco al crema fino ai grigi. Agapanti, Salvie e Verbene, Pennisetum e Festuche, vestono ogni angolo del giardino. Piante morbide e sinuose che danzano nel vento, conferendo al giardino un’atmosfera di spazio senza confini.

 

 

ozio_gallery_nano

 

Conero Azzurro Village

In occasione del restauro architettonico del villaggio turistico Conero Azzurro, curato dall’architetto Aldo Ciufici, è stata riqualificata la zona dedicata al verde. I sinuosi percorsi pedonali sono enfatizzati da muretti ondeggianti accompagnati da una trama di foglie dal grigio al verde, un ricco ventaglio di forme, tessiture di arbusti ed erbacee perenni. Gli imponenti e vecchi pini d’aleppo spiccano tra gaure, lavande e salvie in varietà, plumbago e arbusti tipici della macchia mediterranea. Sfumature dal bianco all’azzurro fino al blu, con accenti rosa fino al viola, un mix rilassante e pienamente inserito in quello che è l’ambiente naturale. Particolare attenzione è stata dedicata anche alla scelta dell’illuminazione, efficace e scenografica accende le piacevoli serate che si svolgono nella piccola piazza.

 

ozio_gallery_nano

 

Il giardino nasce intorno ad un antico casale immerso tra dolci colline punteggiate da gelsi e olivi secolari. La sistemazione verde, ben si sposa con la natura circostante: aree riservate si succedono ad altre in cui il paesaggio entra a piene mani nella scenografia del giardino.

Alberi e arbusti formano siepi dalle linee fluide tra cui si interpongono ampi cuscini di erbacee perenni a fioritura scalare. Piante aromatiche dall’intenso profumo avvolgono la piscina e le delicate nuances delle fioriture armonizzano l’insieme.

 

ozio_gallery_nano

 

Dentro il paesaggio…con vista mare

Sul crinale di una collina, un ampio giardino nasce dal felice connubio tra una committenza appassionata di giardino e un posto adatto a diventarlo. Una sequenza di spazi verdi: alberi da frutta e olivi tra percorsi in pietra e piccole scarpate, l’orto, il giardino pianeggiante tra la residenza e la piscina, spazi fruibili in modo diverso ma legati da una sintassi comune. Una profusione di piante aromatiche e sempreverdi di tipo mediterraneo avvolgono le superfici formando dense macchie: profumi, fioriture scalari, colori tenui, sono il motivo dominante della sistemazione; per economizzare l’acqua, il prato è stato ridotto al minimo. Percorsi e aree di sosta permeano l’insieme; i materiali utilizzati, come la pietra, il legno, la ghiaia ed i mattoni, rafforzano l’atmosfera: un dosato mix di raffinata semplicità.

 

ozio_gallery_nano

 

facebook google plus linkedin houzz

tutto il materiale presente in questo sito è protetto dal DIRITTO D’AUTORE come da LEGGE N. 633 del 22/04/1941 e successive modifiche: DPR 19/79 - Dlgs 154/97 - Legge 248/2000
nonché dalle normative internazionali: Convenzione Internazionale di Berna, Convenzione Universale del diritto d’autore e Direttiva 93/98/cee

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati usano i cookie. Navigandolo accetti.